Recensione: Corsair Hydro H100 Liquid CPU Cooler

03 Ottobre 2011 3


Corsair, ormai già da qualche hanno, ha ampliato il suo catalogo di prodotti entrando prepotentemente in altri segmenti del mercato della componentistica per PC, riscuotendo un ottimo successo con i case, le periferiche audio, i Solid State Disk e non per ultimi i sistemi di raffreddamento per CPU. Il CPU Cooling attualmente è molto attraente per i produttori in quanto è un mercato molto vivo e ricco di competizione; Corsair in quest'ottica ha voluto "entrare nel giro" con due proposte, una per la dissipazione ad aria e l'altra per quella a  liquido.

La proposta Air Cooling di Corsair si materializza attualmente in due prodotti, i dissipatori A50 e A70, la soluzione a Liquid Cooling invece si chiama Hydro e prevede invece tre prodotti: Hydro H60, Hydro H80 e Hydro H100. Tutte e tre le soluzioni sono sistemi a circuito chiuso (All-in-One), H60 e H80 con radiatore da 120mm, H100 con radiatore da 240mm.

Nella recensione odierna ci occuperemo proprio del top di gamma, il Corsair Hydro H100.


Hydro H100 nasce in particolare per la dissipazione di processori di fascia alta e supporta tutte le CPU AMD e Intel presenti sul mercato, anche i prossimi Bulldozer AM3+ e Sandybridge-E LGA 2011; ma vediamo subito la scheda tecnica del dissipatore.


Package

Inziamo la nostra descrizione del Corsair Hydro H100 esaminando la confezione che risulta impeccabile sia esteticamente che per la consistenza.


Su tutti i lati della scatola troveremo informazioni e dettagli sul prodotto, dalla compatibilità alle prestazioni misurate dal produttore:



Il kit è protetto in maniera egregia, sulla parte superiore da un foglio di polietilene espanso e all'interno da un ulteriore strato di cartone compresso:



Una volta aperta la confezione scopriamo il bundle fornito dal produttore:


Oltre alla manualistica cartacea troveremo i kit di ritenzione per piattaforma AMD e Intel (con backplate) e due ventola da 120mm; la pasta termica invece è già pre-applicata.


Hydro H100 visto da vicino

Come detto in precedenza il kit appartiene alla famiglia di dissipatori a liquido AIO e quindi con raccordi sigillati.



Una delle caratteristiche che più spicca nel Corsair H100 (rispetto agli altri modelli) è sicuramente la presenza di un radiatore da 240x120 mm che può opitare ben due fan, aumentandone cosi le performance. Il radiatore è costruito in alluminio e può essere installato direttamente nel case (a patto ovviamente che quest'ultimo supporti tale opzione).



Veniamo però al cuore dell'Hydro H100 che è costituito dal blocco waterblock-pompa; non dobbiamo dimenticare infatti che nei sistemi di dissipazione AIO questi due elementi sono quasi sempre assemblati insieme (per ovvi motivi funzionali).



Avendo già letto le specifiche vediamo in dettaglio la base costruita in rame e appositamente ottimizzata nel suo disegno interno per dissipare al meglio il calore della CPU; come si vede nella foto a seguire l'area della base è molto ampia, e sicuramente ben si sposerà anche con il socket LGA 2011.



Rispetto ad altri prodotti che abbiamo provato, il Corsair Hydro H100 si dimostra molto evoluto e funzionale; sul top spicca un pulsante (a led) che permette di regolare in tre modalità il regime di rotazione delle ventole (Quiet-Balanced-Performance).


I connettori, per 4 ventole totali, sono posizionati sul lato del "blocco":


Sul lato opposto invece trova posto il connettore compatibile con il Corsair Link Commander, prodotto acquistabile separatamente e che offre la possibilità di controllare i vari parametri dell'impianto con tanto di software.


L'alimentazione del blocco avviene mediante i connettori a 3 e 4 pin:


Ventole e Installazione sul Case

Prima di passare ai test vediamo le ventole in dotazione con il Corsair Hydro H100; il design è abbastanza standard, tuttavia queste fan permettono di passare da un'impostazione Quiet fino a regimi di 2500 RPM, indicati per esempio se pratichiamo overclock o attraversiamo una stagione estiva particolarmente calda.



La connessione alla pompa avviene tramite un classico connettore a 3 pin:


Ecco entrambe le ventole installate sul radiatore:


Come per tutti i sistemi a Liquido All-In-One l'installazione è molto semplice se confrontata con un impianto a liquido tradizionale; il fissaggio al socket è uguale a tanti dissipatori ad aria mentre l'unica attenzione è quella di verificare se il nostro case supporta il radiatore da 240mm sul top. E' vero però che molte volte anche se si dispone di case datati non è difficile trovare una soluzione per l'integrazione.



Se il case è abbastanza spazioso, come nel nostro caso, si potrà anche installare tutto all'interno senza problemi:


Piattaforma di test

Per testare le prestazioni del Corsair Hydro H100 abbiamo scelto un processore che chiede molto in termini di dissipazione, parliamo dell'Intel Core i7 990X. Ecco la configurazione adoperata nel nostro test:


Il processore è stato "stressato" con il software Prime95 con 8 istanze da 10 Minuti; in un primo test la CPU è stata mantenuta a Default poi overcloccata a 4,1 GHz. La temperatura è stata rilevata con il software Core Temp.

Per tutta la durata dei test abbiamo impostato il Corsair Hydro a medio regime (Balanced), la scelta migliore a nostro avviso tenendo conto della piattaforma in uso.

Prestazioni

Ecco i risultati confrontati con il dissipatore originale venduto da Intel; segnaliamo che il secondo test è stato fallito da quest'ultimo, ma non perchè il sistema si sia riavviato o bloccato ma per le elevate temperature registrate che ci hanno costretto a bloccare il test prima del tempo prestabilito.

Test a Default



Test in Overclock



Conclusioni

Al termine della nostra prova sull' Hydro H100 possiamo affermare che senza dubbio Corsair ha intrapreso un'ottima strada nel segmento dei dissipatori a liquido AIO. Sicuramente questo tipo di kit non può avere le stesse performance di un impianto a liquido professionale assemblato che allo stesso tempo però è molto più costoso.

Il Corsair Hydro H100 può tenere a bada il processore più esigente attualmente sul mercato  (i7 990X) e quindi non avrà il minimo problema con altri modelli Dual o Quad Core. Le features integrate poi ne fanno un prodotto funzionale e all'occorrenza ancora più completo (vedi Corsair Link Commander).

Ricordiamo infine che Hydro H100 è venduto con ben 5 anni di garanzia Corsair a un prezzo molto competitivo, circa 90 Euro.


Una scelta che vi fa onore? Honor 5c è in offerta oggi su a 158 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giocarede

potete compararlo con il dissipatore intel RTS2011LC ???

Salvatore Gallo

se avevamo l'altro lo inserivamo :-9

Andrea Il Metallurgico

Sarebbe stata interessante anche una comparazione con gli altri H.. ma mi e sa che che avevate a disposizione solo questo vero?

Asus VivoBook Flip 14: eccolo nella nostra anteprima video da IFA

Asus ZenBook Flip 14 e 15: la nostra video anteprima da IFA 2017

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio

Recensione Acer Aspire VX 15: gaming economico e competitivo