Recensione: Scheda Video PNY GeForce GTX560 Ti Overclocked

23 Settembre 2011 2


Riprendiamo le nostre recensioni per schede video con la prova della PNY GTX560 Ti Overclocked, prodotto che riprende le caratteristiche base della versione reference Nvidia con un incremento delle frequenze operative. Con questa VGA PNY ha pensato di offrire un ulteriore boost prestazionale a quell'utente che magari non è molto pratico di overclock, ma allo stesso tempo non rifiuta qualche FPS in più durante i game.


PNY è partner storico di Nvidia per quanto riguarda le schede video, e sicuramente uno dei più importanti visto che non produce prodotti a chip Radeon. Ad inizio estate avevamo già provato con ottimi risultati la GeForce GTX560; ricordiamo inoltre che l'azienda distribuisce anche schede video per il segmento professional, con un catalogo che va oltre la schede grafiche e prevede memorie RAM e Flash e periferiche di memorizzazione high end.

Ma torniamo alla GeForce GTX560 Ti Overclocked analizzando le specifiche tecniche rispetto al modello reference Nvidia e alla "sorella minore" GTX560 Standard.


A queste caratteristiche ovviamente si aggiunge il supporto alle tecnologie proprietarie Nvidia PhysX e CUDA.

PACKAGE

Il package della PNY GTX560 Ti OC è compatto e identico a quello visto sul modello GTX560; la scatola è si di piccole dimensioni ma protegge ugualmente la scheda nel migliore dei modi. Sul top della confezione ben in evidenza le caratteristiche generali del prodotto ma soprattuto la sigla XLR8 Overclocked, che identifica i prodotti PNY per la fascia Enthusiast.



Aprendo la confezione notiamo a lato gli accessori e nel centro la scheda video appositamente "imballata" e ben protetta; una volta tolto questo strato protettivo avremo un'ulteriore accorgimento con il sacchetto anti-statico:



In bundle con la GTX560 Ti troveremo: manuale d'uso, CD Driver, connettori di alimentazione Molex/PCI-E, adattatore DVI-VGA e mini HDMI-HDMi:


PNY GTX560 Ti OC

Come accennato precedentemente, la PNY GTX560 Ti OC riprende le caratteristiche del modello recerence, eccenzion fatta per le frequenze operative. Il dissipatore ingloba tutto il PCB e al centro prevede la ventola di raffreddamento:


Le dimensioni complessive della scheda sono abbastanza contenute e sfiorano i 23 cm; nell'immagine seguente vediamo il PCB in dettaglio e, sul lato sinistro, il connettore SLI Two-Way.


Avevamo già avuto modo di constatare come il cooler ideato per questa scheda fosse molto efficiente grazie alla tecnologie heatpipe, tuttavia lungo i lati della cover troviamo ulteriori feritoie per lo smaltimento dell'aria calda.



La GeForce GTX560 Ti necessita di due connettori PCI-E a 6 pin; ricordiamo che il modello base ha un TDP massimo di 170W.


Concludiamo questa galleria fotografica con il pannello di output video che prevede due DVI e una mini-HDMI; da notare inoltre il bracket dual slot con apposita griglia per lo sfogo dell'aria calda.


Piattaforma di Test

Abbiamo deciso di confrontare le performance della PNY GTX560 Ti Overclocked con la Radeon HD6850; la piattaforma adoperata per i test è la seguente:


I titoli adoperati per i nostri benchmark sono: Crysis, Devil May Cry 4, Dirt 2, Aliens VS Predator, Lost Planet 2, Unigine Heaven.


Prestazioni

I grafici a seguire mostrano che in alcuni scenari la GTX560 Ti OC e la Radeon HD6850 sono vicine, ma in linea di massima la scheda PNY ha prestazioni superiori, soprattuto in ambito DX11 e dove l'uso delle Tessellation è più pesante.







Temperature - Consumi - Overclock

Passiamo ora alle temperature di esercizio della PNY GTX560 Ti, rilevate con diverse impostazioni della ventola; segnaliamo che via software siamo riusciti a impostare un regime massimo del 75%. Come per la PNY in versione GTX560 (non Ti) segnaliamo una buona gestione della temperatura, a patto che la ventola sia almeno al 60%; con questa impostazione la scheda mantiene buone temperature ma soprattuto un basso livello di rumorosità.


I consumi sono un'altro punto di forza di questa scheda che fa dimenticare definitivamente i primi chip Fermi; la prima prova è stata condotta con sistema a Default, la seconda con Processore a 4000 MHz e scheda video a 920/4200 MHz.


In conclusione, vi lasciamo con uno screen dell'overclock massimo ottenuto sulla PNY GTX560 Ti Overclocked; nonostante la scheda sia già overcloccata ha ancora un certo margine, ottenibile senza modificare il voltaggio della GPU. Ci siamo fermati a 950 MHz per il Core e 4514 per le Memorie.


Con ulteriore prove, magari ottimizzando il Voltaggio del Core, i 1000 MHz saranno alla nostra portata senza problemi.

Conclusioni

La prova della PNY GTX560 Ti Overclocked ci ha confermato ancora una volta la bontà dell'architettura delle GeForce 500; il prodotto presentato da PNY attirerà sicuramente l'utente mainstream che cerca una scheda performante, con quel "pizzico" di overclock che garantirà, come detto precedentemente, qualche frame in più rispetto ai modelli reference.

Abbiamo visto inoltre che anche sotto il punto di vista della temperature, la scheda, pur mantenendo il dissipatore Stock, riesce a gestire senza problemi carichi di lavoro impegnativi. Per quanto riguarda i prezzi, online possiamo acquistare la PNY GTX560 Ti Overclocked a circa 170 Euro, con tre anni di garanzia.


Condividi


2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Salvatore Gallo

si con la 6870 se la gioca ;-)

Vincenzo

Secondo me dovevate confrontarla con la HD6870, perchè la HD6850 può essere confrontata con la GTX 560 liscia.. In ogni caso ben vengano questi articoli, complimenti :)

Monitor ASUS ROG Swift PG278Q con G-Sync | Recensione di HDblog

Nvidia GeForce GTX 980 "Maxwell": La recensione di HDBlog

Surface Pro 3: la recensione di HDblog.it

Creative svela il DAC USB Sound Blaster E5