Recensione: Alpenfohn Peter VGA Cooler (Anteprima by HDBlog.it)

08 Agosto 2011 7


Sulla scia del successo dei Dissipatori High-End per CPU, Alpenfohn ha voluto dedicare lo stesso interesse al segmento schede video presentando ai suoi utenti un nuovo Cooler ad alte prestazioni, parliamo dell'Alpenfohn Peter. Già in passato abbiamo potuto constatare le qualità dei dissipatori della casa tedesca (puoi leggere Recensione Alpenfohn Matterhorn CPU Cooler) ma, come vedremo più avanti, in questo nuovo progetto gli ingegneri hanno dato vita a un prodotto dalle performance eccezionali; infatti, stando ai dati dichiarati, questo Cooler riesce a dissipare fino a 420W di potenza.

Alpenfohn, azienda tedesca del gruppo EKL AG, è specializzata nella produzione di sistemi di dissipazione per CPU, Schede Video, Hard Disk, Memorie, Motherboard, Case, per arrivare alle soluzioni per Notebook.

Ma torniamo al Peter, un dissipatore che viste le sue doti non poteva essere che universale, compatibile sia con scheda AMD che Nvidia; eccovi la tabella delle specifiche tecniche:


Descrizione Cooler (1)

Il Cooler Alpenfohn Peter viene distribuito in una confezione molto compatta ma che lo protegge al meglio con uno strato interno di polietilene espanso:



Il bundle è molto generoso e permetterà di dissipare tutta la componentistica anche delle schede video High-End, comprese memorie e VRM. Ovviamente è presenta il manuale d'installazione e ben due tubetti di pasta termoconduttiva, uno per la GPU e uno per l'installazione degli heatsink sulle memorie.


Il dissipatore ha dimensioni molto generose e in pratica andrà a coprire tutto il PCB; per questo motivo il peso supera il chilo, per la precisione 1215 grammi.


Analizzandolo da vicino possiamo notare come in realtà siamo di fronte a due corpi dissipanti indipendenti che si uniscono tramite heatpipes alla base:


Oltre alle dimensioni "importanti", in queste immagini si  nota anche la cura delle rifiniture e l'ottima qualità dei materiali adoperati da Alpenfohn:



Descrizione Cooler (2)

Grazie all'utilizzo del rame nichelato il Peter riesce anche a segnare un punto a suo favore per quanto riguarda l'estetica; ricordiamo che questo materiale è adoperato per base ed Heatpipes. Proprio la particolare conformazione del cooler e la presenza di 12 heatpipes permettono in molti casi di adoperare questo sistema senza ventole.



La base ha un'area molto ampia per poter tenere a bada le GPU di ultima generazione; ai lati possiamo notare le staffe pre-installate per i vari kit di ritenzione. La superficie non è lappata a specchio ma risulta ben levigata, cosi da offrire il migliore contatto possibile con il chip grafico.



Un'ulteriore chicca è rappresentata dal generoso heatsink posto sopra la base, utile per smaltire ulteriore calore:


Alpenfohn Wing Boost 140mm

Anche se l'Alpenfohn Peter può gestire il calore della GPU in maniera completamente passiva, dotarlo di almeno due ventole è la scelta più sensata, soprattutto se si vuole praticare overclock su VGA assetate di corrente. Il produttore per questo motivo ci ha inviato due ventole Wing Boost da 140mm, e noi puntualmente le useremo nei nostri test.


Queste fan sono pensate per offrire il massimo dell'efficienza, per questo motivo non presentano regimi rotativi particolarmente elevati. Il design è molto curato sia per quanto riguarda il profilo delle pale che per la cornice, pensata per trasmettere meno vibrazioni possibili e per questo costruita con un materiale plastico non troppo rigido.



Le fan sono predisposte per essere installate anche su griglie da 120mm:


La connessione è di tipo PWM, tuttavia in bundle troveremo adattatore a 4 pin e, per ridurre il rumore, un'ulteriore connettore a 7 Volt (600 RPM).



Ecco infine la scheda tecnica di questo prodotto:


Installazione su Radeon HD6970

Dopo aver visto le caratteristiche dell'Alpenfohn Peter siamo passati "ai fatti" e l'abbiamo installato su una Sapphire HD6970; la procedura è stata semplice e abbastanza veloce.





In realtà, una volta installato possiamo notare che il cooler non occupa più spazio di altri dissipatori high-end di brand concorrenti che abbiamo provato in passato.




Performance

A seguire vi proponiamo i grafici delle temperature massime rilevate eseguendo Crysis DX10 in Loop a risoluzione 1920x1080 con AA 4X e Setting Very High. I valori si riferiscono alla Radeon HD6970 a Default e successivamente in overclock a 920/5750 MHz. L'Alpenfohn Peter è stato testato con ventole Wing Boost a 1100 e successivamente a 600 RPM; in quest'ultima configurazione il cooler è silenziosissimo pur mantenendo ottime prestazioni. E' inutile ricordare invece che in Full Load la Radeon HD6970 produce un livello di rumore molto elevato.

I risultati parlano da soli:



Conclusioni

L'Alpenfohn Peter si è dimostrato un Cooler ad altissimo profilo, non solo per le ottime performance che ha dimostrato nei test ma anche per la qualità costruttiva, emersa palesemente durante l'analisi visiva. Siamo di fronte a un dissipatore sicuramente dalle dimensioni piuttosto pronunciate che però proprio per questo motivo permetterà di adoperare in molte occasioni una soluzione totalmente fanless.

L'ampia compatibiltà con schede video di ultime generazione, oltre a modelli datati, insieme al ricco bundle offerto dal produttore, costituiscono la ciliegina sulla torta per questo prodotto.

Alpenfohn Peter è già disponibile online con un prezzo base di circa 50 Euro, a questa cifra dovremo poi eventualmente aggiungere il costo delle ventole, se necessarie.


Condividi


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
jazzman

.... e fa un rumore bestiale :-D

Salvatore Gallo

grazie a te per la condiderazione, se riesco a fare qualche test senza fan ti posto i result.
Ciao :-)

Asso

Grazie della risposta e complimenti per la recensione, ;-)

Salvatore Gallo

si Gigi, come ti dicevo il discorso del montaggio dipende se vuoi o meno mettere le fan ecc. Poi in questi casi bisogna vedere
il case che uno ha. A mio avviso è l'utente che comunque alla fine deve considerare un pò tutto.

Salvatore Gallo

visto che siamo in agosto e fa molto caldo ho preferito evitare; c'è anche da considerare che il dissipatore della HD6970 è comunque
molto performante e in full-load la fan toglie molta aria.

Asso

Sarebbe stato interessante un test senza ventole per paragonarlo al sistema originale con ventola. Il fatto che le temperature siano più basse con due ventole da 14cm piuttosto di una sola da 8-9 cm mi sembra scontato, volevo capire il valore aggiunto del solo dissipatore sulle temperature.

jazzman

WOW bel dissi pesantuccio forse messo su un banchetto non da problemi ma montato in configurazione classica a sbalzo dalla pista pci-ex credo che bisognerà trovare il modo di fissare per bene la scheda video. Ottimo lavoro Salva, come sempre semplice ed efficace :yes:

Computex 2014 | L'era degli ibridi è arrivata: immagini e considerazioni conclusive

Computex 2014 | Dell presenta due nuovi convertibili Windows

HDblog a Cannes: viaggio con HP dietro le quinte del Festival

HP Pavilion 13-P100EL X2: Convertibile 2-in-1 con Windows 8.1 | Recensione da HDBlog