Recensione: Memorie DDR3 Patriot Viper Xtreme Division 2 PC12800 8GB

09 Maggio 2011 0


In attesa del chipset Intel X79 che introdurrà il supporto alla tecnologia Quad-Channel (con una conseguente ondata di kit DDR3) i grandi produttori di memorie stanno dedicando particolare attenzione ai prodotti rivolti alla piattaforma SandyBridge e in particolare ai kit ad alta densità (da 8 a 16GB).

Patriot Memory, azienda leader nel settore, ha pensato in particolare alla nuova linea Viper Xtreme Division 2, memorie concepite soprattuto per chipset P67 e caratterizzate da un heatsink a basso profilo ma allo stesso tempo  ad alte prestazioni.


Nella recensione odierna esamineremo proprio le Viper Xtreme Division 2 PC12800 8GB, eccone subito le specifiche:


Package e Caratteristiche

Le nuove Viper Xtreme Division 2 riprendono lo stesso layout della serie precedente concepite per piattaforma P55; il kit viene presentato in una confezione di cartoncino che all'interno contiene un blister che protegge i moduli:




Le memorie sono equipaggiate con heatsink di dimensioni contenute ma con un'alta efficienza; il dissipatore è esteticamente gradevole e costituito da due elementi. La parte esterna ha una colorazione nera ed è costruito in alluminio mentre a contatto con il modulo troviamo il secondo elemento in rame.




Come si può notare nelle ultime immagini, l'altezza e lo spessore  del modulo sono abbastanza contenuti nonostante l'adozione di un sistema di dissipazione alquanto elaborato.



Piattaforma di test - Overclock

La piattaforma adoperata per i test prevede ovviamente una configurazione basata su Intel SandyBridge P67:


Installati i moduli abbiamo provato subito a overcloccarli in frequenza raggiungendo a 1,64 Volt i 1866 MHz con Timing 8-9-8-24 1T; sicuramente il kit offre un margine più alto ma, come abbiamo ribadito in altre occasioni, il moltiplicatore subito successivo per le memorie imposta su Sandybridge una frequenza di 2133 MHz; un valore troppo elevato per questo kit, che richiederebbe voltaggi elevati.


Tenendo conto di questa caratteristica e della stabilità ottenuta a 1866 MHz, abbiamo deciso di confrontare i risultati ottenuti in overclock con i valori di Default (1600 MHz). I software adoperati per la misurazione sono:

AIDA 64, Sandra 2011 SP2, Maxxmem, Super pi mod 1.5, Win RarBenchmark.

Prestazioni

A seguire vi proponiamo i grafici delle prestazioni; il lettore noterà che l'incremento non è cosi marcato tra le due configurazioni se non nella larghezza di banda.








Conclusioni

Il nuovo kit proposto da Patriot si è comportato abbastanza bene nei nostri test dimostrando principalmente un ottimo sistema di dissipazione che permette di mantenere sempre i moduli "freschi". Le Viper Xtreme Division 2 non differiscono molto dai modelli proposti dal produttore americano per piattaforma p55; tuttavia registriamo un certa ottimizzazione del voltaggio che permette di operare a voltaggi sensibilmente più bassi di quelli dichiarati.

Dalle nostre prove infatti è emerso che il kit può operare a 1600 MHz C8 con 1,60 Volt, mentre per aumentare a 1866 MHz basta impostare 1,64 Volt (valore inferiore a quello di specifica dichiarato).

Il prezzo per le Patriot Viper Xtreme Division 2 è di circa 115 Euro, una cifra in linea con i brand concorrenti se consideriamo le frequenze e i timing operativi del kit nonchè il sistema di dissipazione e la garanzia a vita.


Condividi


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Toshiba Chromebook 2: la recensione di HDblog.it

AMD Radeon R9 390X: più veloce della GeForce GTX 980 nei nuovi Benchmark

Monitor ASUS ROG Swift PG278Q con G-Sync | Recensione di HDblog

Nvidia GeForce GTX 980 "Maxwell": La recensione di HDBlog