Recensione: Memorie DDR3 Patriot Viper Xtreme Division 2 PC12800 8GB

09 Maggio 2011


In attesa del chipset Intel X79 che introdurrà il supporto alla tecnologia Quad-Channel (con una conseguente ondata di kit DDR3) i grandi produttori di memorie stanno dedicando particolare attenzione ai prodotti rivolti alla piattaforma SandyBridge e in particolare ai kit ad alta densità (da 8 a 16GB).

Patriot Memory, azienda leader nel settore, ha pensato in particolare alla nuova linea Viper Xtreme Division 2, memorie concepite soprattuto per chipset P67 e caratterizzate da un heatsink a basso profilo ma allo stesso tempo  ad alte prestazioni.


Nella recensione odierna esamineremo proprio le Viper Xtreme Division 2 PC12800 8GB, eccone subito le specifiche:


Package e Caratteristiche

Le nuove Viper Xtreme Division 2 riprendono lo stesso layout della serie precedente concepite per piattaforma P55; il kit viene presentato in una confezione di cartoncino che all'interno contiene un blister che protegge i moduli:




Le memorie sono equipaggiate con heatsink di dimensioni contenute ma con un'alta efficienza; il dissipatore è esteticamente gradevole e costituito da due elementi. La parte esterna ha una colorazione nera ed è costruito in alluminio mentre a contatto con il modulo troviamo il secondo elemento in rame.




Come si può notare nelle ultime immagini, l'altezza e lo spessore  del modulo sono abbastanza contenuti nonostante l'adozione di un sistema di dissipazione alquanto elaborato.



Piattaforma di test - Overclock

La piattaforma adoperata per i test prevede ovviamente una configurazione basata su Intel SandyBridge P67:


Installati i moduli abbiamo provato subito a overcloccarli in frequenza raggiungendo a 1,64 Volt i 1866 MHz con Timing 8-9-8-24 1T; sicuramente il kit offre un margine più alto ma, come abbiamo ribadito in altre occasioni, il moltiplicatore subito successivo per le memorie imposta su Sandybridge una frequenza di 2133 MHz; un valore troppo elevato per questo kit, che richiederebbe voltaggi elevati.


Tenendo conto di questa caratteristica e della stabilità ottenuta a 1866 MHz, abbiamo deciso di confrontare i risultati ottenuti in overclock con i valori di Default (1600 MHz). I software adoperati per la misurazione sono:

AIDA 64, Sandra 2011 SP2, Maxxmem, Super pi mod 1.5, Win RarBenchmark.

Prestazioni

A seguire vi proponiamo i grafici delle prestazioni; il lettore noterà che l'incremento non è cosi marcato tra le due configurazioni se non nella larghezza di banda.








Conclusioni

Il nuovo kit proposto da Patriot si è comportato abbastanza bene nei nostri test dimostrando principalmente un ottimo sistema di dissipazione che permette di mantenere sempre i moduli "freschi". Le Viper Xtreme Division 2 non differiscono molto dai modelli proposti dal produttore americano per piattaforma p55; tuttavia registriamo un certa ottimizzazione del voltaggio che permette di operare a voltaggi sensibilmente più bassi di quelli dichiarati.

Dalle nostre prove infatti è emerso che il kit può operare a 1600 MHz C8 con 1,60 Volt, mentre per aumentare a 1866 MHz basta impostare 1,64 Volt (valore inferiore a quello di specifica dichiarato).

Il prezzo per le Patriot Viper Xtreme Division 2 è di circa 115 Euro, una cifra in linea con i brand concorrenti se consideriamo le frequenze e i timing operativi del kit nonchè il sistema di dissipazione e la garanzia a vita.


Condividi


Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Computer in Plastica Flessibili, una realtà sempre più vicina

ASUS presenta la scheda video GTX 760 Striker Platinum 4GB (Gallery)

Silverstone Nightjar NJ520: Alimentatore senza Ventola 80Plus Platinum

Memorie DDR3 Kingston HyperX Predator 2133 MHz 16GB: Recensione da HDBlog