Recensione: Kingston SSDNow 180 V+ 128GB

05 Maggio 2011 1


La corsa alla miniaturizzazione è un elemento intrinseco del mondo dell'elettronica e dell'informatica; per rendersi conto del fenomeno basta analizzare ad esempio i continui progressi fatti per ottimizzare il processo produttivo dei chip. Le conseguenze di questo "progresso" sono evidenti: la riduzione delle dimensioni e dei consumi, l'abbattimento dei costi di produzione e, a seconda della tipologia di prodotto, l'incremento delle performance.

In questa ottica si colloca il prodotto che andremo ad analizzare oggi, parliamo del Kingston SSDNOW 180 V+ da 128GB, una unità SSD concepita per sistemi portatili (ma non solo) e caratterizzata dal formato da 1,8 pollici. Il lettore converrà che il Solid State Disk è una delle conquiste più importanti e gradite nell'ambito del mondo dei PC degli ultimi anni in quanto abbatte drasticamente uno dei colli di bottiglia più fastidiosi, quello costituito dal sistema disco. La nascita del SSD non solo migliora le prestazioni ma permette di adoperare unità da 2,5" con un evidente risparmio di spazio e di potenza dissipata; il Kingston SSDNOW 180 V+ si spinge ancora oltre e racchiude tutte queste caratteristiche in una unità da 1,8 pollici.


Ma vediamo subito le specifiche tecniche del prodotto:


Package - Descrizione

Il Kingston SSDNOW 180 V+ viene distribuito, viste le dimensioni, in un blister trasparente molto compatto:



Per rendersi conto delle effettive dimensioni dell'unità bisogna vederla dal vivo; sul top tella cover troviamo l'etichetta con alcuni dati e il logo aziendale. Dalle immagini che seguono inoltre notiamo che lungo disco non sono previsti fori per avvitare l'unità che comunque ha un preso trascurabile e trova posto negli appositi vani dei portatili di nuova generazione. Ricordiamo inoltre che l'interfaccia adoperata è la Micro-SATA con compatibilità a 1,5 Gbps e 3 Gbps.




Nell'ultima immagine si può notare la differenza tra un comune hard disk da 2,5" e la nuova unità Kingston.


Prestazioni

Nonostante sia concepito per sistemi portatili con vano da 1,8", il SSDNow 180 V+ può essere tranquillamente adoperato su sistemi desktop o HTPC tramite un adattatore facilmente reperibile.


La nostra prova è stata effettuata su una piattaforma desktop che prevede: CPU Intel Core i7 2600K, scheda madre MSI P67A-GD65, memorie Kingston HyperX Genesis PC12800 8GB, Sapphire HD6870 e Alimentatore Thermaltake ToughPower 1350W; il Sistema Sperativo è Windows 7 64 Bit.

A seguire possiamo vedere i risultati ottenuti dal Kingston SSDNow 180 V+ adoperando diversi benchmark sintetici:






Conclusioni

Il nuovo Kingston SSDNow 180 V+ 128GB si è dimostrato un prodotto interessante e questo non solo per il formato compatto da 1,8" ma anche per le prestazioni che, a nostro avviso, possono soddisfare un'ampia fascia di utenza. Analizzando i grafici riscontriamo valori che si allineano alla linea SSD Now 100 V+ da 2,5", quindi il produttore ha voluto mantenere costanti le performance anche cambiando il formato e l'utenza di destinazione; non è certo una novità che le soluzioni mobile in molte occasioni offrano dimensioni contenute, minor consumo ma prestazioni inferiori.

In conclusione il Kingston SSDNow 180 V+ 128GB risulta una valida scelta per tutti gli utenti che vogliono fare un upgrade mantenendo il giusto rapporto tra prestazioni e capacità. Online l'unità Kingston si può acquistare a circa 200 Euro, un buon prezzo se consideriamo il particolare formato e i 3 anni di Garanzia offerti.


Condividi


1

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Computex 2014 | L'era degli ibridi è arrivata: immagini e considerazioni conclusive

Computex 2014 | Dell presenta due nuovi convertibili Windows

HDblog a Cannes: viaggio con HP dietro le quinte del Festival

HP Pavilion 13-P100EL X2: Convertibile 2-in-1 con Windows 8.1 | Recensione da HDBlog