Recensione: Scheda Madre Gigabyte GA-H67MA-UD2H, MicroATX con Sandybridge

09 Marzo 2011 1


Torniamo ad occuparci di Gigabyte (leggi Recensione: Mainboard Gigabyte GA-870A-UD3) azienda leader nella produzione di motherboard, schede video e periferiche per PC, che ci propone la nuova GA-H67MA-UD2H, una motherboard per piattaforma SandyBridge basata su Chipset H67. Come molti lettori sapranno, la soluzione H67 nasce per sfruttare a pieno le qualità grafiche e funzionali del chip integrato nelle nuove CPU Intel che rispetto alle precedenti soluzioni supporta le funzionalità Multi-Schermo e 3D.


A differenza del P67, chipset rivolto alla fascia medio-alta del mercato, l'H67 supporta Memorie DDR3 fino a 1333 MHz e seppur offrendo piena compatibilità alle CPU serie K con moltiplicatore sbloccato, non permette l'overclock sfruttando questa caratteristica; tuttavia al contrario di altri produttori, Gigabyte ha dotato questa motherboard di un BIOS che, anche se in una misura contenuta, riesce a tollelare l'aumento del Bclock di Sistema. Ma parleremo di questo aspetto nel corso della recensione.

Iniziamo ora a vedere la tabella tecnica della GA-H67MA-UD2H:


Galleria Fotografica

Passiamo ora alla descrizione della motheboard che come da tradizione Gigabyte presenta il classico layout con PCB azzurro e inserti bianchi. La componentistica nonostante la scheda sia mATX risulta ben disposta e facilmente raggiungibile in fase di installazione nel case.


Quello che subito ha attirato la nostra attenzione è la sezione di alimentazione che ben si sposa ad un'ottima dissipazione:


Il reparto delle memorie è gestito da ulteriori due fasi anche se le "contenute" frequenze operative non richiedono particolari accorgimenti.


L'espandibilità del sistema è garantito da 2 Slot PCI-E 16X e 2 PCI-E a 1X; il reparto storage gestito dall'H67 prevede 2 SATA 6 Gbps, 3 SATA 3Gbps e 2 ESATA, tutte configurabili in RAID.


Da queste immagini si può notare come il PCB sia ricco di Connessioni e permetterà di assemblare una configurazione completa e con le ultime tecnologie disponibili.


Per concludere ecco il pannello I/O che tra le numerose connessioni presenta anche l'output Digitale per l'audio e l'USB On/Off Charge.


BIOS

Per la GA-H67MA-UD2H Gigabyte ha utilizzato un BIOS Award tradizionale molto ricco di funzioni. Tra le diverse possibilità di gestione di periferiche e altre opzioni, segnaliamo la sezione M.I.T. che permette, a differenza di altre motherboard, di variare il BClock della CPU.

Ecco una panoramica completa del BIOS in esame:

Piattaforma di Test e Overclock

Passiamo ora alla prova pratica del prodotto Gigabyte che abbiamo testato con la seguente configurazione hardware:


Analizzando il BIOS abbiamo visto che sulla Gigabyte GA-H67MA-UD2H è possibile modificare il BClock, una caratteristica di non poco conto se teniamo presente che non possiamo adoperare Moltiplicatori CPU superiori a quelli di Default (nel nostro caso 38X in Modalità Turbo). In questo modo siamo riusciti ad aumentare la frequenza base del nostro 2600K da 3400 a 3570 MHZ, che diventano 3990 MHz in modalità Turbo.


Prestazioni

"Armeggiando" nel BIOS con i vari parametri della CPU l'utente dovrà fare attenzione (questa regola vale in genere anche per altre mainboard) a non disabilitare in qualche modo le opzioni che riguardano Risparmio Energetico, Speed Step e Turbo Mode; questo perchè la funzionalità dell'incremento dinamico della frequenza del processore porta discreti benefici.

Nei nostri benchmark abbiamo confrontato le prestazione del Sistema con Turbo Attivo e Turbo Disabilitato; ecco i risultati:








Conclusioni

Al termine di questa panoramica sulla Gigabyte H67MA-UD2H possiamo dire di trovarci di fronte a un prodotto abbastanza completo che, come precedentemente detto, permetterà di assemblare una piattaforma di ultima generazione con supporto allo standard SATA 6Gbps e soprattuto USB 3.0.

La possibilità di intervenire sul BClock, permettendo di incrementare ulteriormente la frequenza finale del processore, rappresenta a nostro avviso un valore aggiunto che va a contrastare l'idea che l'H67 sia un chipset completamente "bloccato" da questo punto di vista.

L'unica pecca di questo prodotto è a nostro avviso rappresentato dal bundle composto dal solo DVD Software (che integra la Suite Norton), caratteristica prevista per questa serie di mainboard Gigabyte che può  essere acquistata a circa 100 Euro.


Condividi


1

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Monitor ASUS ROG Swift PG278Q con G-Sync | Recensione di HDblog

Nvidia GeForce GTX 980 "Maxwell": La recensione di HDBlog

Surface Pro 3: la recensione di HDblog.it

Creative svela il DAC USB Sound Blaster E5