Recensione: Scheda Madre Gigabyte GA-H67MA-UD2H, MicroATX con Sandybridge

09 Marzo 2011


Torniamo ad occuparci di Gigabyte (leggi Recensione: Mainboard Gigabyte GA-870A-UD3) azienda leader nella produzione di motherboard, schede video e periferiche per PC, che ci propone la nuova GA-H67MA-UD2H, una motherboard per piattaforma SandyBridge basata su Chipset H67. Come molti lettori sapranno, la soluzione H67 nasce per sfruttare a pieno le qualità grafiche e funzionali del chip integrato nelle nuove CPU Intel che rispetto alle precedenti soluzioni supporta le funzionalità Multi-Schermo e 3D.


A differenza del P67, chipset rivolto alla fascia medio-alta del mercato, l'H67 supporta Memorie DDR3 fino a 1333 MHz e seppur offrendo piena compatibilità alle CPU serie K con moltiplicatore sbloccato, non permette l'overclock sfruttando questa caratteristica; tuttavia al contrario di altri produttori, Gigabyte ha dotato questa motherboard di un BIOS che, anche se in una misura contenuta, riesce a tollelare l'aumento del Bclock di Sistema. Ma parleremo di questo aspetto nel corso della recensione.

Iniziamo ora a vedere la tabella tecnica della GA-H67MA-UD2H:


Galleria Fotografica

Passiamo ora alla descrizione della motheboard che come da tradizione Gigabyte presenta il classico layout con PCB azzurro e inserti bianchi. La componentistica nonostante la scheda sia mATX risulta ben disposta e facilmente raggiungibile in fase di installazione nel case.


Quello che subito ha attirato la nostra attenzione è la sezione di alimentazione che ben si sposa ad un'ottima dissipazione:


Il reparto delle memorie è gestito da ulteriori due fasi anche se le "contenute" frequenze operative non richiedono particolari accorgimenti.


L'espandibilità del sistema è garantito da 2 Slot PCI-E 16X e 2 PCI-E a 1X; il reparto storage gestito dall'H67 prevede 2 SATA 6 Gbps, 3 SATA 3Gbps e 2 ESATA, tutte configurabili in RAID.


Da queste immagini si può notare come il PCB sia ricco di Connessioni e permetterà di assemblare una configurazione completa e con le ultime tecnologie disponibili.


Per concludere ecco il pannello I/O che tra le numerose connessioni presenta anche l'output Digitale per l'audio e l'USB On/Off Charge.


BIOS

Per la GA-H67MA-UD2H Gigabyte ha utilizzato un BIOS Award tradizionale molto ricco di funzioni. Tra le diverse possibilità di gestione di periferiche e altre opzioni, segnaliamo la sezione M.I.T. che permette, a differenza di altre motherboard, di variare il BClock della CPU.

Ecco una panoramica completa del BIOS in esame:

Piattaforma di Test e Overclock

Passiamo ora alla prova pratica del prodotto Gigabyte che abbiamo testato con la seguente configurazione hardware:


Analizzando il BIOS abbiamo visto che sulla Gigabyte GA-H67MA-UD2H è possibile modificare il BClock, una caratteristica di non poco conto se teniamo presente che non possiamo adoperare Moltiplicatori CPU superiori a quelli di Default (nel nostro caso 38X in Modalità Turbo). In questo modo siamo riusciti ad aumentare la frequenza base del nostro 2600K da 3400 a 3570 MHZ, che diventano 3990 MHz in modalità Turbo.


Prestazioni

"Armeggiando" nel BIOS con i vari parametri della CPU l'utente dovrà fare attenzione (questa regola vale in genere anche per altre mainboard) a non disabilitare in qualche modo le opzioni che riguardano Risparmio Energetico, Speed Step e Turbo Mode; questo perchè la funzionalità dell'incremento dinamico della frequenza del processore porta discreti benefici.

Nei nostri benchmark abbiamo confrontato le prestazione del Sistema con Turbo Attivo e Turbo Disabilitato; ecco i risultati:








Conclusioni

Al termine di questa panoramica sulla Gigabyte H67MA-UD2H possiamo dire di trovarci di fronte a un prodotto abbastanza completo che, come precedentemente detto, permetterà di assemblare una piattaforma di ultima generazione con supporto allo standard SATA 6Gbps e soprattuto USB 3.0.

La possibilità di intervenire sul BClock, permettendo di incrementare ulteriormente la frequenza finale del processore, rappresenta a nostro avviso un valore aggiunto che va a contrastare l'idea che l'H67 sia un chipset completamente "bloccato" da questo punto di vista.

L'unica pecca di questo prodotto è a nostro avviso rappresentato dal bundle composto dal solo DVD Software (che integra la Suite Norton), caratteristica prevista per questa serie di mainboard Gigabyte che può  essere acquistata a circa 100 Euro.


Condividi


Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Computer in Plastica Flessibili, una realtà sempre più vicina

ASUS presenta la scheda video GTX 760 Striker Platinum 4GB (Gallery)

Silverstone Nightjar NJ520: Alimentatore senza Ventola 80Plus Platinum

Memorie DDR3 Kingston HyperX Predator 2133 MHz 16GB: Recensione da HDBlog