Recensione: Alimentatore ADATA HM 850W

19 Gennaio 2011 2


Quando parliamo di A-Data pensiamo subito alle memorie (RAM e Flash) e agli SSD, settori nei quali il produttore taiwanese è famoso in tutto il globo. Tuttavia il successo ottenuto nei diversi mercati ha spinto l'azienda, come molti altri big, a investire ed entrare nel mercato delle PSU per il segmento PC desktop.

Il debutto di A-Data nel mercato alimentatori avviene con la serie HM, una famiglia composta da 5 prodotti destinati ai gamers e a chi è molto attento all'estetica nonchè alla qualità. Gli alimentatori serie HM si distinguono per il design modulare e un'attenzione, in fase di progettazione, all'efficienza energetica; infatti tutte le PSU sono provviste di certificazione 80Plus Bronze.

In questa recensione ci occuperemo dell'A-Data HM 850, unità che come facilmente intuibile ha una potenza di 850 Watt.

Scheda Tecnica

Iniziamo la descrizione dell'alimentatore con la scheda tecnica che riassume le caratteristiche elettriche dell'unità:


Oltre alla già citata certificazione 80PLUS Bronze, che garantisce un'efficienza minima dell'82% sotto carichi medi, dalla tabella salta all'occhio un altro dettaglio importante, il design Single Rail +12V; ci troviamo di fronte quindi a un'unica linea sui +12V che con i 70A però riesce a gestire (vedremo nei test) anche carichi piuttosto elevati.

Per quanto riguarda la sicurezza troviamo tutte le protezioni contro sovra-tensioni, cortocircuiti eccc. Insomma sulla carta siamo in presenza di una PSU che a caratteristiche può "battagliare" con prodotti di brand più blasonati nel settore degli alimentatori.

Segnaliamo inoltre che il produttore offre una garanzia di 3 anni, effettivamente un pò "corta" se consideriamo i diretti avversari per fascia di prezzo.

Package

Passiamo ora alla descrizione fisica dell'HM 850 iniziando con la presentazione della confezione; quest'ultima risulta compatta nelle dimensioni e allo stesso tempo robusta. Sul top oltre al logo del produttore sono evidenziate alcune delle caratteristiche più importanti come appunto la certificazione 80Plus Bronze:




Il bundle del prodotto A-Data ci ha soddisfatto in quanto risulta davvero completo; oltre alla manualistica, alle viti e al connettore di alimentazione di rete, è presente un borsello nero con chiusura a strappo per conservare i cavi modulari in dotazione.


Anche la cavetteria è completa e prevede: 2x PCI-E 8pin, 2x PCI-E 6pin, 2x SATA Power (8 prese totali), 2x Molex 4pin (4totali+1 floppy disk):


Descrizione HM850

L'HM 850 presenta uno chassis  dalle dimensioni abbastanza contenute (150x160x86 mm), "dominato" sulla parte inferiore dalla fan da 140mm che garantisce un buon raffreddamento dei componenti. Questa ventola inoltre cambia colorazione in base al carico di lavoro, da verde (basso carico) a rosso per indicare il massimo carico.



Il pannelo posteriore presenta il classico design a nido d'ape che non copre però tutta la parete; sulla parte sinistra notiamo la presa di alimentazione e l'interruttore I/O. Il flusso d'aria creato dalla ventola inoltre è ottimizzato e distribuito anche attraverso del prese poste sui lati dello chassi:



La parte anteriore ospita il pannelo con i connettori per i cavi modulari, ad eccezione del connettore ATX 24pin e dei due ATX 12V integrati direttamente sulla PSU. Notiamo che A-Data ha curato anche "graficamente" questo pannello sia per quanto riguarda la tipologia di cavo (SATA o PCI-E) che per lo schema dei voltaggi posto a sinistra dei connettori stessi.



Prestazioni

In questa parte dell'articolo possiamo vedere come si comporta l'HM850 per quanto riguarda i voltaggi erogati e i valori di efficienza.  I valori riportati di seguito sono stati rilevati sotto un carico elettronico di simulazione; un ringraziamento particolare a Frank72 per la misurazione.



I valori sono in piena specifica, solo quando ci siamo spinti oltre la potenza nominale abbiamo notato un calo sulla linea da +12V. Possiamo confrontare i nostri risultati con la tabella di certificazione 80Plus Bronze ottenuta da questa unità:


(clicca per ingrandire)

Conclusione

Per la prima volta ci siamo trovati di fronte a una PSU A-Data e non abbiamo termini di paragone con prodotti antecedenti; il nostro metro di giudizio quindi si basa su alimentatori di altri brand testati in passato.

L'HM850 è sicuramente un prodotto curato dal punto di vista estetico-qualitativo e, come abbiamo visto nei test, con buone prestazioni; messo alla frusta ha mostrato una piccola flessione sulla linea da +12V che comunque non implica un difetto dell'unità ma indica che in genere non è consigliabile usare PSU sotto-dimensionate per quanto riguarda la potenza nei sistemi high-end; in parole povere, se l'utente avrà bisogno di più potenza potrà tranquillamente optare per il modello da 1200W.

Il prezzo in Italia per l'HM850 è di 120/125 Euro, un prezzo competitivo se consideriamo anche la dotazione completa ma che trova (dai motori di ricerca-prezzi sul web) concorrenti molto accaniti.


Grande top di gamma dal piccolo prezzo? LG G3 32GB è in offerta oggi su a 269 euro oppure da Redcoon a 469 euro.

2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Apple Macbook 2016: la nostra recensione

Acer Switch Alpha 12: CPU Core fanless, kickstand e penna | Video Anteprima HDblog

Acer Aspire S13: ultraportatile da 799 euro | Anteprima video HDblog

Raspberry Pi 3: la recensione di HDblog.it